San Martino e la custodia della Luce

candela.jpeg

La caccia di questo fine settimana è stata ricca di momenti suggestivi e entusiasmanti. Come sapete, l’11 novembre ricorre la festa di San Martino. E’ tradizione nord europea celebrare questa data con la costruzione di lanterne. Per noi, fedeli della Chiesa Ambrosiana, questa domenica è anche la prima d’Avvento! Sulla celebrazione di queste due importanti ricorrenze si è articolata la caccia del nostro branco. 
L’accogliente tana della casa famiglia “Il Villaggio” di Ballabio è stata cornice ideale per le attività. Il pomeriggio, dopo aver sistemato gli zaini, ci siamo dedicati alla ultimazione delle lanterne, iniziate la settimana scorsa in tana. Poi abbiamo assistito allo spettacolo di marionette che Raksha, Mor e Ikki hanno preparato per noi, sulla fiaba “La pioggia di stelle“. Abbiamo anche imparato la canzone che è diventata la colonna sonora della nostra caccia: “Cavaliere io sarò“.
Dopo cena un viandante coperto da pesante mantello ci ha raccontato la storia di San Martino. Seguendo, la sua lanterna il branco ha accesso le proprie e l’ha seguito per una breve passeggiata nel buio della sera. Rientrati in tana, abbiamo ricevuto da Bagheera un biscotto a forma di stella fatto da lei e ci siamo augurati la buona notte.
Stamattina ci siamo alzati di buon mattino. Una rinfrescata veloce, una colazione con la torta di Akela e poi tutti ad assistere alla messa. Rientrati in tana abbiamo giocato a “zampe che non fanno rumore” e “orecchi che odono il vento nelle tane“. Dopodiché abbiamo costruito la nostra prima candela d’Avvento con la cera d’api. La accenderemo stasera e ogni domenica che ci separa dal prossimo Natale.

1 commento

  1. Cari Akela e Bagheera
    grazie per le emozioni che sto provando nel rivivere il percorso della mia vita scout attraverso Jacopo;
    grazie per l’attenzione e l’amore con cui affrontate la vostra responsabilità di capi branco;
    grazie per l’aiuto che ci date per fare diventare i nostri bambini futuri uomini e donne capaci di creare un mondo sempre migliore, rispettando tutto ciò che di sacro c’è in ogni forma di vita e trasmettendolo agli altri.
    A presto, Anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.